Roma, (askanews) - Appalti gonfiati per l'acquisto di licenze di software. Operazione della Guardia di Finanza che ha sequestrato beni immobili e disponibilità finanziarie per un milione e mezzo di euro contro rappresentanti legali e procuratori delle società che hanno venduto a Sin Spa, società controllata dall'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, le licenze software necessarie per il funzionamento del sistema informativo agricolo nazionale.La piattaforma informatica gestisce la rendicontazione degli aiuti comunitari nel settore agricolo, che ammontano a circa 7 miliardi di euro all'anno.Al termine delle indagini dei finanzieri sono stati segnalati cinque soggetti, fra legali rappresentanti e manager delle società, per il reato di truffa aggravata nei confronti dello Stato in concorso tra loro. Un rappresentante legale di una delle società interposte ha inoltre omesso di indicare, nelle dichiarazioni relative agli anni 2011 e 2012, redditi per 1,8 milioni di euro.