Kabul (askanews) - Alla fine il piccolo Murtaza ha realizzato il proprio sogno: Lionel Messi gli ha inviato due sue magliette, una dell'Argentina e l'altra del Barcellona, con tanto di dedica speciale.Il bimbo afgano di 5 anni, residente a Ghazni, una delle roccaforti talebane del Paese, aveva commosso il mondo intero con la su storia di passione e povertà: non potendosi permettere di meglio, il papà gli aveva regalato una maglietta dell'Argentina ricavata da una busta di plastica sulla quale, con un pennarello, aveva scritto il nome di Messi, idolo del piccolo Murtaza.La sua foto - anonima - aveva fatto il giro del mondo, finché qualcuno non lo ha identificato. Poi lo stesso Messi, commosso dalla sua storia, ha voluto mandargli in regalo le sue magliette e un vero pallone di cuoio con cui sostituire quello di pezza con cui giocava prima.Il bimbo è stato inviato con il papà al centro dell'Unicef di Kabul dove ha ricevuto il pacco speciale inviatogli dal bomber. Ora Murtaza gioca felice e chissà, magari accarezza il sogno di poter emulare, un giorno, sui campi da calcio, le gesta del suo campione dal cuore grande che, con un piccolo gesto, gli ha donato un grande sorriso e un vero motivo di speranza.(Immagini Afp)