Kabul (askanews) - Esercitazioni in perquisizioni, tiri al poligono, perlustrazioni: così gli istruttori occidentali - francesi in questo caso - insegnano ai soldati dell'esercito afgano come ci si comporta in zona operativa ad alto rischio. Il messaggio in queste lezioni a Kabul ha una priorità essenziale: imparare a restare vivi. Ogni giorno, nel 2014, più di una dozzina di soldati o poliziotti afgani sono stati uccisi. Negli scontri con i talebani, la mancanza di capacità ed esperienza tattiche sono fonte di vulnerabilità.