Helmand (TMNews) - Le truppe britanniche scrivono la parola fine sul loro impegno combat in Afghanistan. Il 26 ottobre 2014, dopo 13 anni di guerra e oltre 450 caduti, hanno consegnato alle forze di sicurezza afgane "Bastion", il campo principale del contingente britannico, base logistica delle attività svolte nella provincia di Helmand, nel sud-ovest del paese, una delle roccaforti insurgent.L'immensa base costruita nel deserto nei pressi della capitale provinciale Lashkar Gah era la più importante dell'Isaf, la missione di assistenza della Nato in Afghanistan. Tra il 2012 e il 2011, al momento del picco della presenza militare occidentale nel paese, ospitava oltre 40mila militari.Nel corso della stessa cerimonia, l'esercito afgano ha assunto il controllo anche della base americana di Camp Leatherneck mentre venivano ammainate le bandiere dell'Union Jack e quella a stelle e strisce."La provincia di Helmand, ha detto il generale John Campbell, ultimo comandante Isaf, è un quadrante molto duro e gli ultimi mesi lo hanno dimostrato. Ma siamo sicuri che le forze afgane continueranno a fare progressi, perfezionando l'interazione tra polizia ed esercito".Le forze di sicurezza afgane dovranno dimostrare di essere in grado di gestire la regione sud-occidentale afgana dopo il ritiro delle truppe Nato. Sperando che l'exit strategy asiatica non sia stata troppo affrettata come quella dall'Iraq che, dopo una guerra dissennata e disastrosa, ha spalancato le porte alla nascita dell'Isis.(Immagini Afp)