Kabul (TMNews) - Dopo settimane di relativa calma tornano gli attentati a Kabul. I talebani hanno colpito nel centro della capitale afgana, facendo esplodere una autobomba guidata da un terrorista suicida nei pressi di un convoglio militare straniero. Almeno tre soldati della Nato sono rimasti uccisi e si sono registrati feriti sia tra i militari sia, soprattutto tra la popolazione civile. L'esplosione, molto forte, è avvenuta nei pressi dell'ingresso principale dell'ambasciata degli Stati Uniti a Kabul, nell'ora di maggiore traffico della mattina."Ho visto un'auto dirigersi verso il convoglio - racconta un testimone - andargli addosso e quindi esplodere".L'attentato, che ha distrutto un veicolo del convoglio, è subito stato rivendicato via Twitter dai ribelli talebani. L'attacco arriva in un momento particolarmente delicato per l'Afghanistan, in piena crisi politica dopo le elezioni presidenziali contestate e in vista del ritiro definitivo delle truppe straniere.