Kabul (askanews) - In questa terribile sequenza le immagini dell'ennesima lapidazione contro una donna adultera in Afghanistan. La giovane è morta a causa delle pietre che le sono state scagliate addosso dopo essere stata legata e confinata in una fossa scavata nel terreno.L'atroce sentenza di morte è stata eseguita nella zona di Ghalim, una zona montuosa e desertica della provincia di Ghor, nell'Afghanistan centro-occidentale, dopo una sentenza emessa da una corte talebana, secondo quanto dichiarato dalla governatrice Sima Joyenda, una delle due sole donne alla guida di una delle 34 province afgane.(Immagini Afp)