Kabul (askanews) - È di almeno 5 morti il primo bilancio di un attentato suicida avvenuto all'aeroporto internazionale di Kabul, in Afghanistan.È l'ultimo episodio di violenza di una lunga serie iniziata da venerdì 7 agosto con almeno una cinquantina di morti. Si assiste a una vera e propria escalation di violenza dei talebani nel bel mezzo di una guerra interna per la leadership dopo l'annuncio della morte del loro leader spirituale, il mullah Omar.Alcune alte personalità talebane, tra cui il figlio e il fratello del mullah Omar, hanno rifiutato di giurare fedeltà al nuovo mullah, Akhtar Mansour, in disaccordo con la procedura che ha portato alla sua nomina.Questa nuova ondata di violenza sottolinea la situazione di estrema precarietà in Afghanistan con un processo di pace sempre più a rischio.Il presidente afgano, Ashraf Ghani, accusa il Pakistan di non fare abbastanza per tenere a freno i talebani che vengono ancora addestrati al martirio su territorio pachistano."Speravamo nella pace, ma stiamo ricevendo messaggi di guerra dal Pakistan - ha detto il leader afghano riferendosi al colloquio avuto con Nawaz Sharif - nella mia telefonata con il primo ministro pakistano ho detto che il governo pakistano deve considerare il terrorismo in Afghanistan come se fosse nel suo Paese".(Immagini Afp)