Karachi (TMNews) - Ventiquattro ore dopo l'assalto di un commando talebano costato la vita ad almeno 38 persone, l'aeroporto di Karachi - il più grande del Pakistan - è stato preso di mira da un altro attacco armato, questa volta di breve durata e senza vittime.Un attacco come quello precedente rivendicato dal Movimento dei talebani del Pakistan, principale gruppo fondamentaliasta islamico del Paese. I ribelli hanno annunciato di aver voluto in questo modo vendicare i bombardamenti effettuati dall'aviazione militare pachistana contro una zona tribale del nordovest nota per essere uno dei covi della guerriglia.Il secondo assalto in due giorni all'aeroporto è stato lanciato aprendo il fuoco contro un checkpoint situato all'ingresso. Il tutto stavolta è durato pochissimo, contrariamente alla spettacolare azione di domenica sera, durata oltre dodici ore. I ribelli si sono dati alla fuga dopo aver sparato e la situazione è tornata rapidamente sotto controllo.