Milano (askanews) - Entrava in scena così "Il grande Lebowsky" nell'omonimo film dei Coen. Ad interpretarlo l'attore americano David Huddleston che è morto all'età di 85 anni ed è ricordato sopratutto per il suo ruolo nella commedia culto dei due fratelli registi. Huddleston interpretava il miliardario Jeffrey Lebowski la cui omonimia col Drugo, il personaggio di Jeff Bridges, è causa dello scambio di persona che dà il motore a tutta l'azione del film, uno dei più amati dei Coen, fra mogli rapite, riscatti da pagare e partite a bowling.

David Huddleston ha avuto una lunga carriera da caratterista di livello, ha lavorato molto in televisione, ed è stato il protagonista di "La storia di Santa Claus". Tante le sue apparizioni in decine di film compreso "Mezzogiorno e mezzo di fuoco", la parodia western firmata Mel Brooks. Huddleston ha lavorato anche con un attore italiano a sua volta scomparso da poco, Bud Spencer, in "Due superpiedi quasi piatti".