Pitigliano (TMNews) - La cattedrale di Pitigliano piena di gente che ha voluto dare l'ultimo saluto a Simone Camilli, il giornalista dell'Associated Press, ucciso a Gaza durante un'operazione di sminamento. Fiori e tante lacrime, per i familiari abbracci e commozione. Nel paesino del Grossetano, in lutto cittadino, sono arrivati parenti, colleghi, amici ma anche tante persone dai centri vicini e anche una delegazione palestinese. In prima fila la moglie e la figlia di di Simone, poi il padre, Pier Luigi sindaco di Pitigliano ed ex giornalista Rai che ha ricordato il figlio: "In tanti mi hanno detto che era speciale". Poco prima della messa, l'amministratore delegato di Ap Gary Pruitt ha lodato l'impegno di Camilli "nel raccontare il lato umano della guerra" durante la sua collaborazione decennale con l'agenzia.(immagini AFP)