Caracas, (TMNews) - Addio a Hugo Chavez. Ad annunciare al popolo la morte del presidente venezuelano il suo vice Nicolas Maduro. Il governo ha proclamato 7 giorni di lutto nazionale ed elezioni entro 30 giorni. Immediatamente dopo l'annuncio, il governo ha deciso di dispiegare l'esercito e le forze di polizia nel Paese per "garantire la pace". Scene di disperazione e tristezza in strada dove si sono riversate centinaia di migliaia di persone per piangere la scomparsa del loro leader. "Sono molto triste, abbiamo perso un uomo valoroso", dice una donna. "Ci accompegnerà spiritualemnte, per noi non è morto e resta il leader della nostra rivoluzione", spiega un uomo. Chavez da molto tempo combatteva contro il cancro, con frequenti viaggi a Cuba. Il vicepresidente Maduro, che ha preso i poteri ad interim, ha accusato alcune potenze straniere di aver avvelenato Chavez "come accadde a Yasser Arafat". "Il comandante Chavez è stato attaccato. I nostri nemici hanno contagiato la sua salute", ha detto Maduro che hanannunciato una commissione scientifica per analizzare il caso. Gli Stati Uniti hanno ufficialmente respinto ogni addebito.