Hong Kong (askanews) - Ad Hong Kong è stato smantellato quanto rimaneva dell'ultimo accampamento creato dai manifestanti anti governativi nel cuore della città. Le proteste sono cominciate nell'ottobre scorso quando i dimostranti sono scesi in piazza per chiedere l'introduzione del suffragio universale e hanno cominciato a piantare tende in tre zone strategiche della città. Tutti e tre i siti sono stati evacuati e sgomberati per ordine del Tribunale, era rimasto solo questo piccolo presidio a due passi dal parlamento. Un'opera di smantellamento che sembra mettere la parola fine ad un periodo di grande fermento per l'opposizione."Dobbiamo solo raccogliere tutto ed andarcene, c'è una fine a tutto" dice questa dimostrante. Ma non tutti contano di arrendersi. "Tornerò qui questa sera - dice un altro contestatore - non importa se non ci sono più le tende".(Immagini Afp)