Alcamo (TMNews) - Una folla commossa, nella chiesa dei Cappuccini di Alcamo in provincia di Trapani, ha dato l'ultimo saluto a Lorenz Renda, il bimbo di 5 anni morto a causa di un overdose di psicofarmaci. Per la morte del piccolo è stata arrestata la madre, Amina Almirantes, 33 anni, accusata di aver somministrato volontariamente al figlio le pillole che ne hanno causato la morte. Il padre del piccolo, ritornato dalla Germania, dove si è trasferito dopo la separazione dalla moglie, all'uscita della piccola bara bianca dalla chiesa ha accusato un malore. Presenti pure le insegnanti, il personale e i compagni della scuola d infanzia frequentata da Lorenz. "Il vostro dramma è il nostro dramma" ha detto durante l'omelia padre Ludovico Puma.Sul fronte delle indagini, la madre del bambino, rinchiusa nel carcere di San Giuliano a Trapani, è stata interrogata dal gip, continuando a dichiararsi innocente. Un racconto che però non convincerebbe gli inquirenti.