Il Cairo (askanews) - L'Egitto costruirà la sua prima centrale nucleare grazie ad un accordo con la Russia. L'intesa è stata firmata al Cairo dal direttore generale dell'agenzia federale russa per l'energia atomica Serguei Kirienko e dal ministro egiziano per l'elettricità Mohamed Chaker, alla presenza del presidente Al Sisi. La centrale sarà costruita nella zona di Dabaa, nel nord dell'Egitto, avrà quattro reattori e sarà finanziata dalla Russia. I soldi saranno rimborsati in 35 anni secondo quanto ha affermato Al Sisi senza però precisare ulteriori dettagli riguardo alle modalità.L'Egitto già negli anni Ottanta, sotto la presidenza di Hosni Mubarak, aveva in progetto di costruire una centrale, ma i piani vennero accantonati dopo l'incidente di Chernobyl nel 1986.