Roma, (askanews) - I quattro giorni che seguirono l'assassino del presidente degli Stati Uniti, John Kennedy, visti e raccontati dalla First Lady, Jacqueline Lee Bouvier Kennedy, nel film "Jackie" di Pablo Larrain, in concorso alla 73esima Mostra del Cinema di Venezia.

Protagonista nella parte della first Lady, Natalie Portman. Jackie che sull'auto dove Kennedy si accascia, tenta di raccogliere i pezzi di cervello schizzato sul suo abito

rosa a Dallas il 22 novembre 1963. Jackie che assiste al

giuramento del successore Lyndon Johnson ancora sporca del sangue del marito ucciso, Jackie che parla ai piccoli Caroline e John.

Applaudito in sala al termine della proiezione e in conferenza

stampa.

Il regista Pablo Larrain: "E' un film che parla di qualcuno che vive una enorme, enorme crisi, e di come deve affrontarla. Credo che Jackie fosse qualcuno di incredibilmente misterioso. Ed è probabilmente una delle celebrità di cui si sa meno".

L'attrice Natalie Portman ha spiegato: "La sua voce e la sua presenza erano molto diverse quando faceva pubbliche interviste, diventava più impostata, e forse un po' timida. La sua voce era un po' più alta. C'erano tanti piccoli dettagli che erano diversi nel modo in cui si presentava quando faceva un'intervista come moglie di un politico".