Sellia (Cz) (askanews) - Sotto controllo medico per ordinanza sindacale. È l'insolita iniziativa del comune di Sellia, in provincia di Catanzaro; incantevole borgo medievale calabrese con poco più di 50 anime, in maggioranza anziane, costrette a rimanere in salute con regolari check-up. In caso di violazione, è prevista una multa di 30 euro.Il sindaco, Davide Zicchinella, medico pediatra di 40 anni, ha preso questa decisione per evitare che l'invecchiamento della popolazione porti a una cancellazione della cittadina dalle cartine geografiche."Ho fatto quest'ordinanza per far capire alla popolazione che questa è una cosa importante e i risultati ci sono stati - ha spiegato - da dopo l'ordinanza, in un solo mese 100 persone hanno fatto i controlli ematici e oggi siamo a 230 su un paese di 500 che hanno fatto controlli e visite. Sfioriamo quasi il 50% degli abitanti".Specialisti e infermieri arrivano regolarmente in paese per sottoporre a visita gli anziani, molti dei quali avrebbero difficoltà a recarsi alla struttura sanitaria più vicina o a pagarsi gli esami."Mica tutti possono pagare - dice Giovanna - magari io posso ma ci sono poveracci che non hanno neanche da mangiare come fanno a pagare"?"A prenotarsi ci vogliono dei mesi - aggiunge Vincenzo - e noi anziani veniamo trascurati, mentre così veniamo seguiti ogni 2 mesi o ogni mese, è una grande cosa per me".La lotta per mentenere in salute la popolazione, tuttavia, non è l'unica battaglia del sindaco Zicchinella per evitare lo spopolamento di Sellia. Grazie a un contributo di un milione e mezzo di euro da parte dell'Unione europea, infatti, si stanno costruendo un parco avventura, un ostello per la gioventù e due bed & breakfast.L'idea, infatti, non è solo evitare le malattie ma attirare anche nuovi residenti allo scopo di ringiovanire l'età media della popolazione.(immagini Afp)