Roma, (askanews) - Una trentina di subacquei disabili hanno avuto l'occasione di immergersi all'isola del Tino, un'area protetta nel parco naturale regionale di Porto Venere, in Liguria, alle pendici dell'antico monastero del Tinetto, accompagnati dagli specialisti del Raggruppamento Subacquei e Incursori Teseo Tesei della Marina militare.

L'iniziativa fa parte della decima edizione di "Insieme in immersione... a Porto Venere", manifestazione che da anni organizza stage di immersioni per subacquei disabili appartenenti alla società HSA Italia (Handicapped Scuba Association) e al gruppo Sub Ospedale della Spezia, insieme alla Marina, per rendere il mare accessibile a tutti, coniugando esperienza e solidarietà.

Quest'anno nel programma di immersioni, sono stati coinvolti in tutto oltre 100 subacquei militari e civili. E per una decina di ragazzi disabili c'è stato anche il battesimo dell'acqua, il loro primo bagno in mare con i Palombari.