Palermo (askanews) - A Palermo è stato sgomberato un edificio occupato abusivamente da 15 famiglie in via Oberdan. Si tratta in prevalenza di rifugiati eritrei ed etiopi e di qualche famiglia palermitana. Lo stabile è di proprietà dell'istituto religioso delle Figlie di San Giuseppe. Giuliana Spera, del Comitato Prendocasa. "Avevano occupato questo spazio a scopo abitativo, uno spazio abbandonato da oltre 10 anni che veniva tutelato da queste famiglie che ci abitavano e l'hanno sempre tenuto in buonissimo stato".Riconoscendo il valore storico, artistico e culturale del luogo le stesse famiglie hanno aperto più volte a tour guidati del palazzo curati dagli stessi occupanti, provando così a garantirsi il diritto fondamentale all'abitazione."Occupare Palazzo Florio Fitalia all'Olivuzza ha significato per le famiglie che sino a stamani lo abitavano riconquistare il diritto alla casa - hanno detto dal Comitato Prendocasa che ha organizzato un presidio di solidarietà insieme ad alcuni abitanti del quartiere - un diritto fondamentale ma non garantito dalle istituzioni, ma anche restituire ai palermitani un bene di cui per troppi anni non hanno potuto godere".