Palagonia (askanews) - Accompagnate dal suono della banda musicale di Palagonia, le bare di Vincenzo Solano e della moglie Mercedes Ibanez hanno lasciato la camera ardente allestita nel Municipio del paese in provincia di Catania, dirette verso la chiesa di San Giuseppe dove si sono tenuti i funerali. A scortare le salme, dietro le quali c'erano le figlie, centinaia di persone, troppe per poter entrare tutte nella chiesa.Ad officiare il rito, nella chiesa vietata alle telecamere, è stato monsignor Calogero Peri, vescovo di Caltagirone, il quale nella sua omelia ha detto: "Siamo tutti colpevoli, non mi voglio sostituire alla giustizia, che deve fare il suo corso, ma siamo tutti colpevoli perché non siamo riusciti a guardare il nostro fratello".Sul fronte delle indagini, continua a professarsi innocente Mamadou Kamara, il 18enne ivoriano accusato di avere ucciso i due coniugi. Interrogato nel corso dell'udienza di convalida del fermo, il ragazzo ha risposto per oltre 5 ore alle domande del gip di Caltagirone, ribadendo la sua totale estraneità al duplice omicidio. Il gip calatino si è riservato sull'opposizione del giovane. Giovedì 3 settembre si conoscerà la sua decisione.