New York (TMNews) - Dai gelati ai tacos, dagli hamburger ai noodles. I venditori ambulanti di cibo sono un must per le strade di New York, soprattutto da quando è arrivata una riforma del regolamento locale per queste cucine a quattro ruote. Accade così che in pausa pranzo i parchi si trasformino in ristoranti open air, invasi da newyorkesi e sacchetti di cibo fumante presi per poco meno di dieci dollari da uno dei camioncini parcheggiati ai bordi delle strade."Mi piace poter mangiare insieme qualunque cosa, venire qui tutti insieme e divertirci al sole", racconta questa ragazzaI venditori ambulanti di cibo si sono rivelati un vero e proprio fenomeno nella Grande Mela. Al punto da spingere le autorità locali ad adeguare il regolamento sui parcheggi cittadini a questa nuova realtà."A giugno il DC council ha approvato un nuovo regolamento per i camioncini, e finalmente ha chiuso una vicenda andata avanti per anni. Hanno aggiornato il regolamento per i food truck che era vecchio almeno 40 anni, questo è un passo importante", dice soddisfatto Chè Ruddel Tabisola, della Food truck association.La nuova legge prevede regolamenta l'assegnazione dei pacheggi per questi camioncini che poi restano lì per sempre. Non proprio una bella notizia per i ristoratori tradizionali che già parlano di concorrenza sleale"Noi lavoriamo per fare soldi, ovviamente, e loro ci rubano i clienti. E poi non lo ritengo giusto - dice questo ristoratore - noi facciamo tanto per attenerci alle linee guida imposte dal ministero della Salute, io vedo che loro non devono fare tutto questo".La speranza è che alla fine nello sterminato panorama culinario di New York si trovi posto un po' per tutti.