Roma, (askanews) - Paura nel centro di Napoli dopo il crollo registrato in via dell'Anticaglia. Frammenti delle mura si sono staccati nei pressi dell'antico teatro Romano in questa via proprio alle spalle della cosiddetta Spaccanapoli, la strada che attraversa tutto il centro storico partenopeo.Dal cielo sono piovuti frammenti di tufo, mattoni rossi e ganci di ferro. Nessuno è rimasto ferito, ma l'episodio rinfocola la paura dei residenti: "Chiunque esso sia che c'ha paura di camminare per Napoli. Penso che sia la volta buona che si comincia a fare qualcosa... Il Comune, le istituzioni"."Ormai Napoli è demolita al cento per cento. Certo che fa paura, fa paura sì. Traffico interrotto da tutte le parti, non si può più circolare".Il centro storico della splendida città è sempre uguale, palazzi fatiscenti e situazioni allarmanti un po' ovunque, basta alzare gli occhi per rendersene conto."Purtroppo non è solo per Napoli, è un fattore nazionale. Io abito qua ma ci passo poco, e se ci passo sotto sotto al muro. Per paura di andare all'ospedale perché dopo nessuno ti paga...""Camminare per Napoli fa paura, perché ci stanno i crolli, dopo la pioggia viene sempre i crolli".E molti ricordano che in aprile è morto un ragazzo per il crollo di un cornicione nella centralissima Galleria Umberto: "Fa paura. Camminare per Napoli con queste strutture così rovinate fa paura perché lo abbiamo già subito con la morte di quel ragazzo non ce lo dimentichiamo."