Roma, (askanews) - Scoperti nel cuore di Napoli due opifici clandestini. La Guardia di finanza ha individuato all'interno di una palazzina a San Pietro Patierno, a nord-est della città partenopea, sette persone, tutte di origini napoletane, intente nella produzione e nel confezionamento di finte borse "Chanel".Secondo la Gdf, la qualità della pelle utilizzata, le cuciture e le rifiniture fanno pensare che gli oggetti fossero destinati a un mercato diverso da quello "di strada".In un'abitazione in zona Poggioreale, invece, i finanzieri hanno scoperto un laboratorio clandestino dove altre 7 persone, tra cui 2 di origini brasiliane e un minorenne, erano impegnati nella stampa abusiva di noti marchi sportivi su capi di abbigliamento pronti ad essere immessi sul mercato.Oltre al sequestro di 2 locali, 13 macchinari da lavoro, 710 prodotti contraffatti e oltre 26.600 semilavorati ed accessori, le 14 persone sono state denunciate.