Milano (askanews) - Milano è la prima città in Europa a lanciare un servizio di scooter sharing a rilascio libero, cioè non vincolato da specifiche aree di sosta. Il servizio è offerto da Enjoy, iniziativa dell'Eni già attiva con le auto, in collaborazione con il gruppo Piaggio e Trenitalia. La flotta a disposizione dei milanesi è composta, al momento, da 150 scooter a tre ruote Mp3 su uno dei quali è salito anche il sindaco Giuliano Pisapia."Diamo un'offerta assoluta per cui ormai l'uso del mezzo publico o di mezzi messi a disposizione della città in sharing è veramente diventata un'abitudine dei milanesi. Era uno dei nostri obiettivi e l'abbiamo raggiunto. Nei prossimi anni lo supereremo ulteriormente".Gli scooter della Piaggio, presentati a Palazzo Reale dal patron della casa di Pontedera Roberto Colannino, hanno un limitatore di velocità a 90 chilometri orari, due caschi con cuffie monouso per garantirne l'igiene e telecamere per il controllo di sicurezza in caso di incidenti."La mobilità in futuro sarà l'elemento più importante da gestire, dovrà essere gestita con modalità e fenomeni diversi da quelli che sono stati nel passato. Questo è uno di quelli".Per utilizzare uno scooter si pagano 0,35 euro al minuto. Alla fine si può lasciarlo ovunque in città, purché nei parcheggi per moto e non sulle strisce blu, come permesso invece al car sharing.