Milano, (askanews) - Esplorare il rapporto tra l'uomo e la natura, in particolare con le piante, non solo dal punto di vista scientifico ma anche artistico, letterario, musicale. È l'obiettivo di "A seminar la buona pianta", la rassegna organizzata da Aboca, che dopo 4 edizioni in Trentino si sposta a Milano: dal 14 al 20 settembre, il Palazzo e l'Orto Botanico di Brera ospitano una serie di appuntamenti tra spettacoli, corsi, incontri, mostre e letture. Massimo Mercati, direttore generale di Aboca, società che produce piante medicinali e le trasforma in prodotti per la salute."L'obiettivo finale della manifestazione è di ripensare il rapporto con la natura anche in città e per questo siamo a Milano. È la città più simbolica d'Italia dove si parla di Nutrire il pianeta e questo è il nostro modo di affrontare il tema. Abbiamo stretto un accordo con l'Orto botanico di Brera e siamo partner tecnico scientifici per tre anni per riportare in auge la tradizione medicinale formativa che è all'origine dell'orto".In calendario sino al 31 ottobre c'è la mostra Arte Horto, un percorso botanico artistico tra i capolavori della Pinacoteca. Nella rassegna si parla di agro ecologia in città con gli esperti e il ministro Martina, e si parte per una passeggiata per le strade di Milano con i botanici per riconoscere le piante spontanee, le cosiddette erbacce. Tullio Pericoli alla Triennale presenta la sua mostra "Attraverso l'albero". Protagonisti di "A seminar la buona pianta" anche personaggi dello spettacolo come Claudio Bisio e Diego Parassole, che avvicinano alla natura in modo scherzoso, e Lella Costa, che legge un monologo con testo Michele Serra. A Roberto Vecchioni e Filippo Timi sono affidati due reading, gran finale al Teatro Burri al parco Sempione con la Banda Osiris.