Milano, (askanews) - In piazza per dire no all'aumento delle tasse sulla casa e alla politica del governo Renzi e dei suoi predecessori, Monti e Letta. Forza Italia torna a manifestare a Milano, in piazza San Fedele, con in testa il suo leader, Silvio Berlusconi: "Basta tasse" si legge nelle bandiere rosse, bianche e verdi al posto della tradizionale scritta Forza Italia. I militanti fanno la fila ai gazebi per la raccolta delle firme. A Berlusconi è affidato l'intervento finale, ritorno sul palco nella sua città: una sfida raccolta e un rischio affrontato, dice l'ex premier, per ribadire che Forza Italia c'è ancora.La platea a cui si rivolge per il rilancio del partito è quella composta da 10 milioni di anziani "da andare a convincere" con un piano in 4 punti: aumento delle pensioni minime, detassazione delle case di proprietà degli anziani, abolizione di ogni tipo di tassa di successione, operazioni di implantologia dentale e cataratta gratuite."Basta con la politica dei vecchi partiti parolai, del voto di scambio e delle clientele. La nostra è una politica nuova, responsabile nei confronti degli italiani che hanno più bisogno" ha detto Berlusconi. A Salvini, indicato da molti come il suo successore, l'ex premier fa i complimenti ma nessun endorsement in favore del leader della Lega: "Tutti a dire che per me è il candidato alla guida del Centrodestra, ma questa - chiarisce Berlusconi - è disinformazione".