Madrid (TMNews) - A Madrid è stato scoperto il primo caso di Ebola contratta fuori dall'Africa. Si tratta di un'infermiera spagnola in servizio all'ospedale San Carlo III, dove erano ricoverati due missionari poi morti a causa del virus. "Stiamo lavorando per capire quale è stata esattamente la fonte di contatto e per verificare se sono stati seguiti alla lettera tutti i protocolli stabiliti" ha spiegato il ministro della Salute spagnolo Ana Mato. Quello che non è chiaro per ora è l'esatto meccanismo di infezione in una situazione controllata come una stanza d'ospedale in un reparto per malattie contagiose. Il direttore generale per la salute pubblica della provincia di Madrid, Antonio Alemany, ha spiegato che l'infermiera è entrata due volte nella stanza di un ammalato di Ebola, una per occuparsi direttamente del paziente, l'altra solo per ritirare del materiale medico.Barack Obama nel frattempo ha rassicurato gli americani sostenendo che le possibilità di un'epidemia di Ebola negli Stati Uniti sono molto basse, ma ha auspicato un impegno internazionale per sconfiggere il virus. "Metterò sotto pressione i Capi di Stato e di governo del mondo - ha detto - per essere sicuro che loro facciano ogni cosa possibile per unirsi a noi in questo sforzo".(Immagini Afp)