Los Angeles (TMNews) - Cannabis in tutte le forme, piante di marijuana e i suoi derivati in mostra a Los Angeles dove si è tenuta la più grande convention per proporre l'uso medico della Cannabis. Attualmente sono 17 gli stati americani che consentono l'utilizzo della cannabis a scopi terapeutici, ma il governo federale in più occasioni ha fatto chiudere parecchi dispensari ritenendoli illegali. I centri di distribuzione che forniscono marijuana a malati di tumore, di Aids e a persone in terapia antidolorifica, sono in costante aumento. Efficace sistema contro il dolore o semplicemente una droga il dibattito è infuocato."Rappresento legalmente l'unione dei consumatori abituali di cannabis e ci battiamo perchè il diritto all'uso terapeutico venga garantito ed esteso, Vogliamo fare capire alla gente che non siamo dei drogati" dice questo avvocato.Ma negli Stati Uniti il business, in crescita con un indotto strutturato che inizia a generare cifre importanti, è una realtà."Ci sono circa 3.000 dispensari in tutti gli Stati Uniti, e i dipendenti non hanno copertura assicurativa perchè sono ritenuti fuori legge dal Governo Federale, è una vera ingiustizia" spiega il titolare di un negozio.L'offerta schiaccia ovviamente l'occhio anche ai consumatori di marijuana per puro diletto. "Mi chiamo Henry Hemp e rappresento le proprietà straordinarie della Marijuana, posso fare tante cose. Sono una pianta super eroe" dice divertito.(immagini AFP)