Roma, (askanews) - A Genova è allarme cinghiali. Sono sempre più frequenti infatti gli avvistamenti di ungulati nel centro cittadino e, per fronteggiare quella che sta diventando una vera e propria emergenza, la Regione Liguria è già corsa ai ripari disponendo l'apertura anticipata della caccia ai cinghiali. Oltre a causare gravi danni alle coltivazioni nell'entroterra, le incursioni di ungulati in città alla ricerca di cibo possono infatti mettere a repentaglio l'incolumità delle persone.L'ultimo avvistamento è avvenuto sul greto del torrente Bisagno, nel popoloso quartiere di Marassi. Un branco di otto cinghiali tra cui due cuccioli è sceso lungo l'alveo del torrente fino all'altezza dello stadio Luigi Ferraris attirando l'attenzione dei passanti che si sono fermati ad osservarli e fotografarli dalla strada sovrastante. Alcuni di loro hanno anche lanciato del cibo agli ungulati, che hanno dimostrato di apprezzare in particolare la tradizionale focaccia genovese.