Firenze (askanews) - Piazza della Repubblica a Firenze torna ad ospitare il "pausa caffé festival", giunto alla quarta edizione, in cui tra degustazioni gratuite, workshop e gare di assaggio si punta alla diffusione della cultura del caffé.Le piccole torrefazioni artigianali restano le custodi della qualità: i chicchi ancora verdi vengono importati dai Paesi di origine, dopodiché ci vuole l'arte di tostarli e miscelarli al meglio. Uno degli organizzatori, Andrej Godina. "Un caffé di alta qualità permetterà di bere più caffé perché avremo meno caffeina e avremo meno rischi di contaminazione da crotoxina, un contaminante cancerogine che può essere contenuto ad esempio in caffé di bassa qualità".E per chi non si accontenta di espresso e moka, un'azienda giapponese ha riportato in auge un metodo di estrazione nato nel 1500, conosciuto oggi come syphone. Il risultato è un infuso al caffé. Il barista più volte campione italiano Francesco Sanapo spiega come funziona."Passati i sessanta secondi di infusione si può iniziare a togliere dalla fonte di calore e per forza di gravità e depressione l'acqua tende a scendere giù ma infusa col caffè. Mentre c'è un filtro di carta qui che tratterà il macinato."