Roma, (askanews) - Un "monumento alla povertà", con le statue umane di un imprenditore e di una esodata: è la protesta messa in piedi a Firenze e organizzata da Fratelli di Italia, all'esterno della Galleria dell'Accademia, dove, davanti al David di Michelangelo, si stava per svolgere la conferenza stampa di Angela Merkel e Matteo Renzi.La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: "Grazie alle politiche di austerità che sono state volute dalla Ue con la spinta di Frau Merkel sono stati fatti solamente dei danni. Renzi è l'esecutore materiale di questi diktat. Entrambi dovrebbero venire a vedere il monumento più significativo per gli italiani".E sulle elezioni in Grecia, Meloni ha commentato: "Io ho fatto l'in bocca al lupo a Tsipras che ha idee diametralmente opposte alle mie. Ma è un tempo nel quale tifo per tutti quelli che lottano per restituire la democrazia e il potere al popolo".