Corigliano Calabro (askanews) - Ci sono anche le salme di due uomini e una donna a bordo della nave Phoenix approdata nel porto di Corigliano Calabro. Oltre 415 i migranti provenienti dal sud Africa ai quali hanno prestato soccorso gli uomini della Croce Rossa che erano a bordo dell'imbarcazione dell'organizzazione umanitaria Migrant Offshore Aid Station che si occupa di ricerca e soccorso in mare: fra loro 8 donne, 407 uomini, 61 minori non accompagnati e un bimbo piccolo in compagnia dei familiari.

I corpi dei defunti saranno trasportati nell ospedale di Corigliano per esami. Intanto, son stati effettuati i primi controlli sanitari e un'altissima percentuale di migranti sarebbe affetta da scabbia. Ultimate le operazioni di controllo, i migranti saranno trasferiti in diverse regioni. I minori non accompagnati saranno accolti nei centri di accoglienza della Provincia. Il prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao: "E' un problema complesso, cerchiamo di fare il possibile per dare loro una sistemazione adeguata. Chiediamo a gran voce che le altre istituzioni, amministazioni comunali, ci diano il supporto neccessario finora piuttosto scarso"