Bruxelles, (TMNews) - Una maratona all'insegna di Bacco con ben ottomila bottiglie da stappare in soli tre giorni. Il Concours Mondial de Bruxelles compie venti anni e per festeggiare ritorna nella città che ha visto nascere questa competizione divenuta oggi la più grande manifestazione itinerante di degustazione di vini in Europa. Una tre giorni, fino al quattro maggio nella capitale belga, per scoprire vini da tutti i continenti e per premiare i migliori."Abbiamo riunito circa 300 degustatori provenienti da tutto il mondo: la loro sfida è assaggiare migliaia di bottiglie in tre giorni. Ma sono dei professionisti", ha spiegato Thomas Costenoble, direttore del Concorso.Per la precisione, si tratta di 8060 vini provenienti da 58 paesi produttori. La Francia resta il primo paese partecipante con 2428 vini presentati, seguita dalla Spagna con 1615 e dall'Italia, a quota 1153. Subito sotto al podio il Portogallo e il Cile, che resta il paese più rappresentato dell'emisfero sud. Dei vini dello stivale a guidare la spedizione è la Sicilia, rappresentata da 185 bottiglie, seguita da Veneto, Toscana e Puglia.(immagini Afp)