Parigi (askanews) - 73 giorni e oltre duemila chilometri a spasso per l'Antartico, con temperature che talvolta hanno sfiorato i -50. La coppia che non ti aspetti, due avvocati francesi, marito e moglie, hanno messo alla prova i loro limiti, compresi quelli del loro matrimonio..., realizzando la più lunga traversata in sci e senza assistenza dell'Antartico.Stéphanie e Jérémie Gicquel, entrambi di 32 anni, hanno attraversato il deserto di ghiaccio antartico da una costa all'altra, passando per il Polo sud e trascinandosi appresso una slitta di oltre 50 chili, una maratona di sci di fondo che ha battuto di 200 chilometri il record precedente, detenuto da uno statunitense e una norvegese."Bisogna affrontare il vento e il gelo, temperature che sono scese sino a -50, sottolinea Jérémie. Bisogna uscire dalla tenda, smontarla, bisogna spingere sugli sci per scaldarsi ma si produce uno sforzo fisico straordinario in condizioni di freddo estremo che deve essere accuratamente contingentato. Minuti e secondi devono essere cronometrati esattamente per limitare i rischi di congelamento".Il progetto, intitolato "Across Antartica", è nato da una passione condivisa dai Gicquel per le regioni polari e le sfide estreme e ha richiesto mesi di preparazione fisica estremamente impegnativa."All'inizio è stata molto dura, ricorda Stéphanie, continuavo a chiedermi se sarei riuscita a compiere il numero dei chilometri necessari ogni giorno per fare la traversata nel tempo previsto. Ma dopo una settimana ho acquistato sicurezza. E non ho più avuto dubbi anche quando abbiamo rischiato il congelamento e un telo della tenda si è lacerato".(Immagini Afp)