AFP 6:36 "70 ans aprés, l'Insurrection"Roma, (TMNews) - Sono passati settanta anni dal primo agosto del 1944, dall'inizio dell'insurrezione di Varsavia contro gli occupanti nazisti.Un evento sempre presente nello spirito dei polacchi, accorsi numerosi allo stadio della capitale per la prima di Miasto 44, un film che ripercorre quei giorni.Furono circa 50mila gli insorti, giovani soldati della Resistenza agli ordini del governo in esilio a Londra, che presero le armi contro i nazisti. In 63 giorni di combattimenti, morirono duecentomila civili e la città diventò un ammasso di macerie. Adolf Hilter ordinò di raderla al suolo.IN 2:28Par Janina Kolasinska, 93 anni, una delle combattenti, il mondo ha bisogno di questo film ma, dice, è troppo duro, per me è terrificante guardarlo.IN 1:33- OU 1:52IMMAGINI FILMGli insorti combattevano i tedeschi ma il governo polacco in esilio voleva anche prendere il controllo della città prima dell'arrivo delle truppe sovietiche. Invece Mosca preferì attendere che i nazisti distruggessero la resistenza e la dirigenza polacca contraria ai sovietici. E così la Polonia una volta di più nella storia ridiventò terra di conquista.ITW wojak in 3:18La giovane Ewelina Wojak si è commossa: è un film dove ho rivisto in qualche modo mio nonno, ho pianto molto.ITW Kiezun IN 3:30E Witold Kiezun, 92 anni, ricorda "sapevamo cosa ci aspettava, ma per noi l'importante era poter combattere; meglio morire in combattimento che essere uccisi senza lottare".