Reggio Calabria (askanews) - C'è anche una villa di lusso a Baden in Austria tra i tanti beni sequestrati alla cosca Pesce di Rosarno in una vasta operazione della Guardia di finanza di Reggio Calabria. Nel complesso nell'operazione contro la 'Ndragheta denominata "Total reset" sono stati confiscati beni per 21 milioni di euro alla cosca egemone nella "Piana di Gioia Tauro" ma da tempo ramificata su tutto il territorio nazionale ed anche all'estero.Attraverso le indagini del Gico del nucleo di polizia tributaria di Reggio Calabria è stata accertata la sproporzione tra i modesti redditi dichiarati dagli indagati e dai rispettivi nuclei familiari in rapporto agli ingenti investimenti effettuati e alle acquisizioni patrimoniali agli stessi riconducibili.Tra i sequestri, imprese e società nel settore agricolo e dei trasporti. Appezzamenti di terreno, coltivati ad agrumeto e frutteto, per un'estensione di oltre 25 mila metri quadri. E tredici fabbricati. Ma l'operazione ha anche colpito rapporti finanziari bancari, postali ed assicurativi.