Milano (askanews) - I carabinieri hanno arrestato a Milano tre persone e sequestrato un carico di oltre 36 chilogrammi di eroina. Lo stupefacente, diviso in panetti da mezzo chilo, era nascosto in una grossa intercapedine a cui si accedeva smontando il paraurti posteriore di una Citroen C5 e in due lunghi "tubi" ricavati sotto le scocche delle ruote. L'auto era parcheggiata in un box di un palazzo in zona via Stephenson a poco distanza da uno degli ingressi principali dell'area Expo. In un appartamento dello stesso stabile i militari hanno sequestrato diversi chili di sostanza da taglio, una pressa per confezionare i panetti di droga e 80mila euro in contanti. Gli arrestati sono un 26enne bulgaro ritenuto dagli investigatori il corriere del carico, e due albanesi di 28 e 38 anni, nella cui Fiat Chroma è stata scoperta un'intercapedine sotto l'autoradio a cui si accedeva solo dopo aver schiacciato nella giusta sequenza il pedale del freno, girato la leva delle luci e premuto altri due tasti sul cruscotto.