Taranto, (TMNews) - Le etichette recitavano "Terre del Sud", "Follia", "Oversessanta", "Oversettanta": nomi evocativi per un vino contraffatto. La Guardia di finanza di Taranto ha sequestrato oltre 100 mila bottiglie di falso "Primitivo di Manduria" commercializzato da un'azienda abruzzese del settore vitivinicolo cha vantava clienti in Italia e all'estero.Grazie alle indagini della procura della Repubblica di Taranto è stata accertata la vendita di vino segnalato come "Doc" e "Igt" attraverso marchi ingannevoli appartenenti in via esclusiva a una cantina sociale di San Marzano di San Giuseppe, nel tarantino. Nell'etichettatura poi si faceva riferimento ad una "società-ombra" con sede in Manduria che, in realtà, non ha mai acquistato né venduto vino.I responsabili dell'impresa abruzzese sono stati denunciati per i reati di contraffazione, frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci.