Londra (askanews) - "Sarete sorpresi di sapere che il Mohammed che ho conosciuto era una persona estremamente gentile, molto dolce, la persona più umile che conoscessi".Il Mohammed in questione è Mohammed Emwazi, la persona dietro cui si celerebbe "Jihadi John", il boia jihadista protagonista di tanti video dell'Isis sulle decapitazioni dei suoi ostaggi. A descriverlo così è chi lo ha conosciuto quando Emwazi abitava anjcora a Londra prima di trasferirsi a combattere in Siria: Asim Qureshi, oggi direttore di ricerche sulle libertà civili di Cage, l'organizzazione che si occupa delle comunità colpite dalla guerra al terrore. "Alla domanda se la persona dei video dell'Isis sia la stessa che ho conosciuto, ho difficoltà a rispondere di sì. Perché mi ricordo di un giovane ragazzo dal carattere gentile. Poi vedo quelle immagini e non riesco a trovare un nesso fra le due persone", ha aggiunto Qureshi che è rimasto in contatto con i familiari di Emwazi. "Sono tutti sotto choc - ha spiegato - Non possono crederci. Non avevano associato le due persone. In fondo anche io spero che non sia vero".(immagini Afp)