Il Cairo (TMNews) - In Egitto è durato una sola puntata il ritorno in televisione di Bassem Youssef, il più popolare comico del Paese. Il suo show di satira è stato sospeso a pochi minuti dalla messa in onda della seconda puntata, perché secondo il canale che lo ospita, la CBC, sarebbe andato contro una non meglio precisata politica editoriale della tv. D'altronde il network aveva subito messo le mani avanti dopo la messa in onda della prima puntata, prendendo le distanze dalle battute di Youssef sui vertici militari attualmente in carica. L'Egitto è in preda ad un attacco di nazionalismo, ironizzava Youssef, una vera e propria "Sisi-mania", diceva riferendosi al generale che al momento detiente il potere.Youssef è abituato a scatenare molte polemiche con i suoi show che l'anno scorso prendevano di mira i Fratelli musulmani e il presidente Morsi, ora deposto. Le sue critiche taglienti gli costarono querele e denunce ma anche un'audience altissima con punte di oltre 30 milioni di spettatori.(Immagini Afp)