Roma (askanews) - "Formazioni sociali specifiche": si chiameranno così le unioni civili. La nuova definizione è il frutto della mediazione nel Pd in commissione Giustizia al Senato, dove è ripreso l'esame di uno dei disegni di legge più controversi della legislatura, sul riconoscimento delle coppie omosessuali.La definizione di "formazione sociale specifica" è stata introdotta dalla relatrice Monica Cirinnà in un sub emendamento dell area cattolica del Partito democratico, a prima firma Fattorini. La modifica della definizione giuridica è una premessa all articolo 1 e accoglie la richiesta di chi non vuole confusione con il matrimonio tra uomo e donna. Il testo è stato votato da una parte dei senatori PD con l'appoggio dei 5 stelle.Sul tema dei diritti delle coppie gay il leader di Ncd Angelino Alfano ha lasciato libertà di coscienza. Ma i suoi senatori in commissione si sono tutti astenuti. Una scelta che equivale a un no per il regolamento di Palazzo Madama e un segno quindi che dentro la maggioranza le fibrillazioni sulle unioni civili sono ancora tante.