Abuja (askanews) - Non poteva mancare all'appello dell'odio. Abubakar Shekau, leader dei miliziani islamisti nigeriani Boko Haram che stanno seminando il terrore nella Nigeria nord-orientale e ora anche in Camerun, ha diffuso un video in cui, con il solito tono farneticante, non nasconde la soddisfazione per l'attacco sferrato a Parigi contro il settimanale "Charlie Hebdo"."Siamo contenti di quanto è successo in Francia. Dio è grande, Dio è grande! E noi siamo contenti. Buone notizie, fratelli, buone notizie. Dio è grande! Siamo felici di quanto è capitato al popolo francese, per il castigo che gli è costato sangue nel suo stesso paese".Dal canto suo, in un altro video diffuso on line al Qaida nello Yemen ha rivendicato l'attentato dei fratelli Kouachi che ha decimato la redazione di "Charlie Hebdo" e costato la vita a 12 persone. L'attacco al settimanale satirico sarebbe stato messo a segno su ordine dello stesso leader di al Qaida, Ayman al Zawahiri, nel rispetto dalle volontà di Osama bin Laden.In un altro video diffuso nei giorni scorsi, un altro leader di al Qaida nello Yemen ha minacciato nuovi attacchi contro la Francia.(Immagini Afp)