Roma, (TMNews) - Una tre giorni dedicata allo sport paralimpico; una palestra a cielo aperto in via della Conciliazione, aperta a tutti per una giornata sportiva; l'abbraccio con Papa Francesco in Vaticano. E' "Believe to be Alive - Credi per essere vivo", il primo Galà paralimpico che si terrà a Roma dal 3 al 5 ottobre. Con l'obiettivo di trasmettere un messaggio che intende coniugare i valori della fede e quelli dello sport. Come spiega il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli:"Il nostro mondo è la sintesi di grandi protagonisti che non hanno mai smesso di credere nelle proprie possibilità grazie allo sport, e questo si concilia molto con i valori della fede e del credere cristiano".Si comincia il 3 ottobre con la prima edizione degli Italian Paralympic Awards, una serata di gala in cui saranno consegnati i riconoscimenti e premiati tutti coloro che, nei rispettivi ambiti, hanno contribuito alla crescita del movimento paralimpico italiano. Il 4 ottobre è in programma l'incontro con il Papa nella Sala Nervi. Domenica, infine, palestra a cielo aperto dalle 8.30 fino alle 17, in via della Conciliazione, con dimostrazioni sportive paralimpiche.La Rai seguirà interamente l'evento. Il presidente, Anna Maria Tarantola:"Crediamo molto nella missione del servizio pubblico, di dare rilevanza e di far conoscere a tutti gli italiani un evento di questo genere ma soprattutto essere vicini ai disabili che, attraverso lo sport, riescono a realizzare un loro progetto di vita".Dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, un invito alla sinergia: "In un Paese in cui si fa sempre fatica ad accorpare noi abbiamo fatto una dichiarazione pubblica di volerlo fare, tra il comitato olimpico e quello paralimpico, penso sia un bel messaggio".