Roma, (TMNews) - Un corto che racconta cosa significa fare la badante fissa, 24 ore su 24 in Italia. Sei interviste ad altrettante donne romene, spesso aiuto invisibile, ma costante, che hanno un ruolo cruciale nell'Italia di oggi. "24 su 24" è il cortometraggio che la giornalista romena Miruna Cajvaneanu, che cura il blog "Matrioske" sull'Huffington Post, ha presentato al Festival L'Anello debole 2014 di Capodarco di Fermo in collaborazione con Karim Metref che si è occupato del montaggio.Sei interviste sullo sfondo di una festa di compleanno di una di loro. "Lo abbiamo realizzato con una piccola videocamera e l'obiettivo è toccare un argomento di cui si parla poco: la vita delle badanti. Non è un termine che ci piace, ma è l'unico che comprende lo spettro delle assistenti familiari, delle collaboratrici domenistiche, delle baby sitter. Lavori fatti da una popolazione nascosta anche per chi beneficia dei loro servizi".