Vuoi che il tuo cervello si mantenga giovane, che non smetta di supportarti e di farti stare bene? Raffaele Morelli, psichiatra e psicoterapeuta, ci dà 3 consigli per un cervello giovane e felice.
Abbandona i vecchi rancori. Il rancore e la rabbia che nascono dal rimuginare sul passato avvelenano il cervello. Si tratta di sentimenti che favoriscono la produzione di sostanze chimiche che vanno a danneggiare i nostri tessuti. Diversa è invece la rabbia che nasce nel presente, che spesso ci aiuta a prendere le distanze da situazioni sgradite o ci spinge al confronto con chi abbiamo vicino.
Smetti di giudicarti. Non analizzarti continuamente confrontando quello che sei e fai con un'immagine ideale di te stesso. Accettati ed esisti nel presente seguendo la tua natura.
Apriti al sogno. Durante la tua giornata, magari prima di andare aletto, apriti al sogno e al desiderio. La fantasia ci aiuta a capire dove vogliamo andare ed è linfa vitale per il cervello.