Kiev, (TMNews) - Sanzioni più severe per chi partecipa a manifestazioni non autorizzate. Il pacchetto di leggi approvato dal governo ucraino guidato da Viktor Yanukovich scatena la protesta di piazza in Ucraina: tra 150 e 200mila persone hanno manifestato a Kiev, e nella capitale la tensione è tornata alle stelle dopo quasi due mesi di proteste degli europeisti contro la linea filo-russa del governo. In piazza ci sono stati violenti scontri: i poliziotti hanno usato lacrimogeni, cannoni ad acqua e proiettili di gomma per respingere i manifestanti, alcuni veicoli sono stati incendiati. Ci sarebbero circa 80 agenti e un centinaio di manifestanti feriti."Non so come finirà - dice Alksandr - dubito che il nostro presidente capisca e si dimetta, non vedo vie d'uscita". "Non vogliamo misure radicali, ma ci costringono ad andare verso il conflitto" aggiunge Oksana. Mentre uno dei leader dell'opposizione, Vitali Klitschko, evoca lo spettro di una guerra civile, Yanukovich mostra i primi segni di apertura e promette di iniziare a dialogare con gli avversari politici. Gli Stati Uniti avvertono: sanzioni in arrivo se le violenze non si fermeranno.(immagini Afp)