\"In questo fine 2013 si sta intensificando l\'attività informativa di Banca d\'Italia, ABI e altre organizzazioni che supportano le imprese a livello informativo. In particolare, l\'attenzione si concentra su un tema di grande operatività e di generale interesse, che è quello delle transazioni finanziarie. Si avvicina infatti la data limite entro la quale una serie di attività finanziarie, quali i pagamenti con bonifico e gli addebiti RID, subiranno una profonda modificazione. Dal 1° febbraio 2014, infatti, tali procedure saranno obbligate a migrare verso strumenti di pagamenti e di incasso che devono essere uniformi a livello europeo. Il riferimento è a SEPA (Single Euro Payments Area), un\'area unica dei pagamenti in euro che coinvolge ben 32 paesi. Si tratta dunque di modifiche che avranno un enorme impatto organizzativo su imprese e clienti\".