Per l'infedele dichiarazione si applica una sanzione amministrativa che va dal 90 al 180%. Per gli omessi versamenti e i tardivi versamenti la sanzione è del 30%. La rottamazione permette di non pagare le sanzioni ma di saldare semplicemente il conto delle imposte da versare.