I contratti di fornitura di gas ed energia elettrica durano due anni al termine dei quali il cliente può decidere di disdire il contratto per passare a un altro operatore (in Italia ce ne sono 400 per il gas e 400 per l'energia). Non sempre però tutto fila liscio: per questo motivo bisogna fare attenzione al alcune voci contenute nel contratto sottoscritto, per evitare di pagare penali. A luglio 2018 dovrebbe essere attivato il portale istituzionale voluto dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente per la comparazione di tutti i contratti esistenti sul mercato.