L'agenzia delle Entrate ha chiarito che, tra le tante spese sanitarie detraibili, ci sono anche quelle relative alla procrazione assistita e al cambio di sesso. Bisogna però ricordare che non è possibile detrarre le spese per il viaggio (nel caso in cui ci si sposti per sottoporsi a interventi in strutture lontane).