Miami, Florida (askanews) - L'uragano Hermine ha sconvolto la costa del Golfo della Florida con venti a 130 chilometri all'ora e precipitazioni imponenti che hanno provocato inondazioni, alluvioni e interruzioni della fornitura di energia elettrica che hanno coinvolto almeno 70mila persone.

Il ciclone tropicale di categoria 1 si è abbattuto sulla costa nei pressi di Saint Marks, a sud della capitale della Florida, Tallahassee. Il Centro federale statunitense sugli uragani di Miami ha reso noto che esiste un pericolo di inondazioni potenzialmente devastanti nelle prossime ore lungo tutte le coste del Golfo del Messico e in grado di mettere in pericolo la vita delle persone sulla rotta della furia di Hermine. In diverse contee nelle zone più esposte sono stati diramati ordini di evacuazione immediata.

Il governatore Rick Scott ha invitato gli abitanti dello Stato a prendere molto sul serio la minaccia posta dall'uragano, il primo a colpire la Florida dopo l'uragano Wilma di 11 anni fa: "Una casa e una proprietà si possono ricostruire. Una vita no", ha detto Scott.

(Immagini Afp)